Casa Passiva Verona

Villa di nuova costruzione

codice interno 165-LIG
progettisti:
Arch. Alberto Burro, Arch. Alessandra Bertoldi
committente:
Privato
periodo di prestazione:
in corso
prestazioni svolte:
PP
collaboratori:
arch. Marco Prosdocimi

casa passiva verona

La luce è lo strumento che maggiormente interviene nella progettazione dello spazio. Essa stessa lo crea e modifica. Gli elementi che questo progetto tengono in considerazione, pertanto, oltre all’orientamento e alle necessità funzionali, sono quelli che la luce crea inserendosi in modi, talvolta, anche decisamente forti all’interno del volume architettonico. Essa svuota, muove e completa il progetto.

casa passiva verona

Il verde e il rapporto con il contesto sono altri due aspetti che hanno rilevanza in questo progetto. Perché laddove gli ambiti rimangono più privati si è cercato di limitare le aperture e di fare in modo che fosse più forte il rapporto tra di essi e l’interno, compresi i percorsi e gli squarci di luce che si sviluppano nella planimetria. 

casa passiva verona

Laddove diventa interessante il gioco della continuità tra esterno ed interno si preferisce creare grandi vetrate. Un patio interno caratterizza la zona centrale dalla villa. Intorno ad esso si sviluppa l’intera distribuzione degli ambienti. Un fulcro di luce ordina e ritma gli spazi. 

casa passiva verona

Dunque il progetto della villa, inoltre, prevede di dare un valore aggiunto agli spazi interrati; intorno ad essi un “vuoto” in continuità visiva e funzionale con il giardino porta luce e aria all’interno, come se questi ambiti fossero davvero fuori terra. La circolarità dei percorsi, attorno al patio centrale, regala una continuità interessante e di grande fascino.

casa passiva verona

Per informazioni e preventivi


Potrebbe interessarti anche…

Related Projects